Tipica corte veneziana risalente al seicento, importante testimonianza della presenza della Serenissima nel territorio deltizio. Nelle restaurate case contadine sono stati ricavati una sezione etnografica (ricostruzione dei locali tipici di una casa bracciantile relativi ai primi anni del secolo scorso) e una dedicata all’avifauna con 130 specie di uccelli imbalsamati della fauna tipica del Delta, quali aironi, garzette, germani reali, nitticore, avocette, cormorani. Possibilità di creare un percorso didattico che comprenda la visita al Museo dei Grandi Fiumi (antiche civiltà in Polesine), al Septem Maria Museum (civiltà delle acque), Museo della Corte (etnografia, tradizioni, flora e fauna).

Orari apertura: sabato e domenica e festivi dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00

Nell’antico borgo marinaro di Porto Levante e all’interno di una chiesetta è allestito un museo in cui è possibile vedere, all’interno di alcuni acquari, alcuni pesci di acqua dolce e salata e attrezzi utilizzati dai pescatori per il loro duro lavoro.

E’ possibile anche ammirare la foce, gli scanni e la darsena.

Orari apertura: sabato e domenica e festivi dalle 9,30 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,30

Il Parco Regionale del Delta del Po può essere introdotto al Museo dei Grandi Fiumi: le sezioni espositive danno la possibilità di presentare l’antico Delta del Po con le sue civiltà, le problematiche idrauliche legate ai depositi dei fiumi Po e Adige. Il percorso prosegue con il Museo della Corte di Ca’ Cappello di Porto Viro, tipica corte veneziana risalente al seicento. Dalle restaurate case contadine in cui sono stati ricavati una sezione etnografica (ricostruzione dei locali tipici di una casa bracciantile relativi ai primi anni del ‘900) e una dedicata all’avifauna con 130 specie di uccelli imbalsamati della fauna del Delta, seguendo la strada arginale si arriva a Porto Levante, antico villaggio di pescatori alla foce del Po. Una sosta alla Chiesetta per conoscere le specie ittiche del Delta per proseguire poi lungo la Strada delle Valli, un percorso tra mare, lagune, valli, ampie estensioni di acqua salmastra delimitate da arginelli tra il Po di Levante, il Po di Maistra e il Po di Venezia.

Durata: una giornata.

Destinatari: Scuola Primaria e Secondaria di Primo e Secondo Grado

Dall’idrovora ottocentesca di Amolara di Adria, dove è possibile visitare il Septem Maria Museum che documenta la storia della civiltà delle acque e dell’eterno conflitto tra l’uomo e l’acqua, si prosegue per l’idrovora di Ca’ Vendramin, ora Museo della Bonifica, costruita nei primi anni del ‘900 per bonificare l’isola di Ariano, per terminare con l’idrovora di Goro. Durata: una giornata.

Destinatari: Scuola Primaria e Secondaria di Primo e Secondo Grado

La Sacca degli Scardovari: si attraversa il Po di Maistra e il Po Grande, si costeggia il Po delle Tolle fino alla foce, seguendo poi il lungo l’argine della Sacca degli Scardovari, dove i pescatori del Delta trovano il proprio sostentamento nella coltivazione e raccolta di cozze, vongole e ostriche. Escursione in battello, con navigazione lungo i rami del Po fino alle foci, all’interno di uno dei paesaggi più belli d’Europa e a contatto con la caratteristica flora e fauna delle zone umide a ridosso del mare e con possibilità di sosta su una spiaggia dominata da un vecchio faro.

Durata: una giornata. Destinatari: classi IV e V Scuola Primaria, Secondaria di Primo e Secondo Grado